Red Hat Enterprise Linux Systems Admin III

Questo corso si incentra su principi e competenze di amministrazione dei sistemi Linux di base. Gli studenti avanzeranno le loro conoscenze di amministrazione dei sistemi Linux. Il corso si concentrerà sull’aiutare gli studenti a ottimizzare le capacità di amministrazione del sistema utilizzando tecniche di automazione ed eseguire il deploy di servizi di rete di uso comune. Una volta completato questo corso, gli studenti sapranno come fare il deploy dei servizi di rete critici in modo sicuro.

COD: RHEL254 Categorie: , Tag: , , , , , , , , ,

Descrizione

Prerequisiti

Gli studenti dovrebbero avere abilità pari a quelle insegnate nei corsi Red Hat Enterprise Linux Systems Admin IRed Hat Enterprise Linux Systems Admin I. Queste abilità preliminari vengono insegnate anche nei corsi Linux FundamentalsEnterprise Linux Systems Administration.

 

Distribuzioni supportate

  • Red Hat Enterprise Linux 7

 

Contenuti del Corso

LINUX KERNEL & DISPOSITIVI

  1. Strumenti di rilevamento hardware
  2. Kernel Hardware Info – /sys/
  3. /sys/ Structure
  4. udev
  5. Gestione dei file dei dispositivi Linux
  6. List Block Devices
  7. Dispositivi SCSI
  8. Dispositivi USB
  9. Architettura USB
  10. Moduli del kernel
  11. Configurazione dei componenti e dei moduli del kernel
  12. Gestione delle dipendenze del modulo
  13. Configurazione del kernel tramite /proc/
  14. Console
  15. Virtual Terminals
  16. Tastiera e configurazione locale
  17. Porte seriali
  18. Numeri casuali e /dev/random

COMPITI DI LAB

    1. Regolazione delle opzioni del kernel
    2. Introduzione ai laboratori di risoluzione dei problemi
    3. Pratica per la risoluzione dei problemi: moduli del kernel

 

SERVIZI DI CONTROLLO E DEMONI

  1. Systemd System e Service Manager
  2. Modifica dei servizi di sistemd
  3. Funzioni di sandboxing del servizio systemd
  4. Target di sistemd
  5. Utilizzare systemd
  6. Supporto legacy per SysV init

COMPITI DI LAB

    1. Gestione dei servizi con systemctl di Systemd
    2. Creazione di un systemd unit file
    3. Pratica per la risoluzione dei problemi: processo di avvio

 

GESTIONE DELLA RETE IPV6

  1. IPv6

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione di IPv6

 

CONFIGURARE L’AGGREGAZIONE DEI LINK E IL BRIDGING

    1. Aggregazione dell’interfaccia
    2. Bonding dell’interfaccia
    3. Teaming di rete
    4. Bridge di interfaccia

 

CONTROLLARE LA SICUREZZA DELLA PORTA DI RETE

  1. SELinux Security Framework
  2. SELinux Modes
  3. Comandi SELinux
  4. Scegliere una policy di SELinux
  5. SELinux booleani
  6. Domini permissivi
  7. SELinux Policy Tools
  8. FirewallD

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione del firewall
    2. FirewallD

 

GESTIONE DEL DNS PER I SERVER

  1. Server Roles
  2. Risolvere i nomi
  3. Risoluzione degli indirizzi IP
  4. Amministrazione BIND di base
  5. Configurazione del resolver
  6. Testing Resolution
  7. File di configurazione BIND
  8. Sintassi named.conf
  9. named.conf Options Block
  10. Creazione di una Site-Wide Cache
  11. Configurazione chiave rndc
  12. Elenchi indirizzi e ACL
  13. Limitazione delle query

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione di un server dei nomi slave
    2. Usa rndc per controllare il nome

 

CONFIGURARE LA CONSEGNA DELLE E-MAIL

  1. SMTP
  2. Terminologia SMTP
  3. Architettura SMTP
  4. Comandi SMTP
  5. Estensioni SMTP
  6. Sessione SMTP
  7. Funzionalità Postfix
  8. Architettura Postfix
  9. Componenti Postfix
  10. Configurazione Postfix
  11. master.cf
  12. main.cf
  13. Comandi di configurazione

COMPITI DI LAB

    1. Configurare Postfix
    2. Configurazione host virtuale Postfix
    3. Postfix Network Configuration

 

FORNIRE UNO STORAGE BLOCK-BASED

  1. Panoramica sull’archiviazione remota
  2. Protocolli Remote Block Device
  3. Architettura iSCSI
  4. Implementazione dell’Open-iSCSI Initiator
  5. Individuazione dell’Open-iSCSI Initiator
  6. Amministrazione iSCSI Initiator Node
  7. Montaggio dei target iSCSI all’avvio
  8. Considerazioni sul multipathing iSCSI

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione iniziatore iSCSI

 

FORNIRE UNO STORAGE FILE-BASED

  1. Protocolli di filesystem remoti
  2. File Sharing via NFS
  3. NFSv4 +
  4. NFS Clients
  5. Configurazione del server NFS
  6. Implementazione di NFSv4
  7. Accesso alle condivisioni Windows/Samba da Linux

COMPITI DI LAB

    1. Configurazione del server NFS

 

CONFIGURA DATABASES MARIADB

  1. Database SQL popolari
  2. MariaDB
  3. Installazione e sicurezza di MariaDB
  4. Gestione account utente MariaDB

COMPITI DI LAB

    1. Installazione e protezione di MariaDB

 

FORNIRE SERVIZI WEB httpsD APACHE

  1. Operazione https
  2. Architettura di Apache
  3. File di configurazione di Apache
  4. httpsd.conf – Impostazioni del server
  5. httpsd.conf – Configurazione principale
  6. Server virtuali https
  7. Implicazioni DNS dell’hosting virtuale
  8. httpsd.conf – Configurazione VirtualHost
  9. Host virtuali basati su porte e IP
  10. Host virtuale basato sul nome
  11. TLS Utilizzando mod_ssl.so
  12. Contenuto https dinamico

COMPITI DI LAB

    1. Architettura di Apache
    2. Contenuto di Apache
    3. Configurazione di host virtuali
    4. Utilizzo dei certificati TLS con Apache
    5. CGI Scripts in Apache

 

SCRIVERE SCRIPT DI BASH

  1. Punti di forza e debolezze degli script Shell
  2. Script di esempio di shell
  3. Parametri posizionali
  4. Input Output
  5. Confronto con i test
  6. Exit Status
  7. Statement condizionali
  8. Controllo del flusso: case
  9. Il borne for-Loop
  10. I loop while e until

COMPITI DI LAB

    1. Scrivere uno script di shell

 

CONFIGURARE L’AMBIENTE SHELL

  1. Shells
  2. Identificare la shell
  3. Cambiare la shell
  4. File di configurazione
  5. Esecuzione dello script
  6. Shell Prompts
  7. Bash: Bourne-Again Shell
  8. Bash: file di configurazione
  9. Bash: cronologia della riga di comando
  10. Bash: modifica dei comandi
  11. Bash: completamento del comando
  12. Bash: prompt

COMPITI DI LAB

    1. Shells di Linux
    2. Bash History
    3. Aliases
    4. Bash Login Scripts

 

ANTEPRIMA CONTEINERS LINUX

  1. Panoramica sulla gestione delle applicazioni
  2. Isolamento dell’applicazione
  3. Misurazione e controllo delle risorse
  4. Open Container Initiative

COMPITI DI LAB

    1. Container Concepts runC
    2. Container Concepts Systemd

Informazioni aggiuntive

durata

4 giorni

erogazione

Flex, in Aula, On Site, Remoto

Ti potrebbe interessare…