Red Hat Enterprise Linux v7 Differences

1,700.00

Questo è un corso sulle differenze che si concentra sulle nuove tecnologie e funzionalità che hanno fatto la loro comparsa in Red Hat Enterprise Linux v7. È destinato agli amministratori di sistema e agli sviluppatori che hanno dimestichezza con RHEL6 e desiderano aggiornare le proprie competenze sui nuovi argomenti.
Infine, in questo corso è inclusa una panoramica dell’ecosistema container Linux e un’eccellente introduzione a Docker.

Descrizione

Prerequisiti

Questo corso richiede una conoscenza avanzata di Red Hat Enterprise Linux System Administration v6 o precedente. Queste competenze sono insegnate nei corsi Enterprise Linux Systems Administration e Linux Fundamentals .

 

Distribuzioni supportate

  • Red Hat Enterprise Linux 7

 

Contenuti del Corso

PANORAMICA DI SYSTEMD

  1. Panoramica del metodo di avvio del sistema
  2. Systemd System and Service Manager
  3. Modifica dei servizi di systemd
  4. Funzioni di sandboxing del servizio Systemd
  5. Target di systemd
  6. Utilizzando systemd
  7. Linux Runlevels Aliases
  8. Supporto legacy per SysV init

COMPITI DI LAB

    1. Gestione dei servizi con systemctl di Systemd
    2. Creazione di un file di unità di sistema
    3. Introduzione ai laboratori di risoluzione dei problemi

 

PROCESSO DI AVVIO GRUB2 / SYSTEMD

  1. Avvio di Linux su PC
  2. GRUB 2
  3. Configurazione di GRUB 2
  4. Sicurezza GRUB 2
  5. Parametri di avvio
  6. File system RAM iniziale
  7. init
  8. Systemd local-fs.target e sysinit.target
  9. Systemd basic.target e multi-user.target
  10. Supporto per script di avvio locale legacy
  11. File di configurazione del sistema
  12. Utilità di configurazione RHEL7
  13. Arresto e riavvio

COMPITI DI LAB

    1. Processo di avvio
    2. Avvio diretto su una shell bash
    3. Riga di comando di GRUB
    4. Sicurezza GRUB di base
    5. Pratica per la risoluzione dei problemi: processo di avvio

 

LINUX KERNEL & DEVICES

  1. udev
  2. Dispositivi SCSI
  3. Architettura USB
  4. Moduli del kernel
  5. Configurazione del kernel tramite /proc/
  6. Console
  7. Terminali virtuali
  8. Tastiera e configurazione locale
  9. Numeri casuali e /dev/random
  10. Strumenti e driver guest per macchine virtuali
  11. Virtual Machine Serial Console

COMPITI DI LAB

    1. Regolazione delle opzioni del kernel
    2. Pratica per la risoluzione dei problemi: moduli del kernel

 

AMMINISTRAZIONE LOCALE PER LO STORAGE

  1. Partizionamento dei dischi con fdisk e gdisk
  2. Ridimensionare una partizione GPT con gdisk
  3. Partizionamento dei dischi con parted
  4. Partizionamento del disco non interattivo con sfdisk
  5. Creazione del filesystem
  6. Dispositivi a blocco persistente
  7. Montaggio di filesystem
  8. Ridimensionamento dei filesystem
  9. Manutenzione del filesystem
  10. Gestione di un filesystem XFS
  11. Swap
  12. Configurazione delle quote disco
  13. Impostazione delle quote
  14. Visualizzazione e monitoraggio delle quote

COMPITI DI LAB

    1. Creazione e gestione di filesystem
    2. Impostazione delle quote utente

 

LVM

  1. Gestione del volume logico
  2. Implementazione di LVM
  3. Creazione di volumi logici
  4. Attivazione di VG LVM
  5. Esportazione e importazione di un VG
  6. analizzare i componenti LVM
  7. Modifica dei componenti LVM
  8. Panoramica LVM avanzata
  9. LVM avanzato: componenti e tag oggetto
  10. LVM avanzato: tiering dello storage automatizzato
  11. LVM avanzato: thin provisioning
  12. LVM avanzato: striping e mirroring
  13. LVM avanzato: volumi RAID

COMPITI DI LAB

    1. Creazione e gestione di volumi LVM
    2. Pratica per la risoluzione dei problemi: LVM

 

NETWORKING DI BASE

  1. Interfacce di rete Linux
  2. Strumenti hardware Ethernet
  3. Configurazione di rete con comando ip
  4. Configurazione delle tabelle di routing
  5. Avvio e arresto delle interfacce
  6. NetworkManager
  7. Orologio hardware e di sistema

COMPITI DI LAB

    1. Network Discovery
    2. Rete client di base

 

NETWORKING AVANZATO

  1. indirizzi IP multipli
  2. Aggregazione dell’interfaccia
  3. Collegamento dell’interfaccia
  4. Teaming di rete

 

COMPITI DI LAB

    1. Più indirizzi IP per interfaccia di rete
    2. Pratica per la risoluzione dei problemi: rete

 

AMMINISTRAZIONE DEL FILE DI LOG

  1. Registrazione del sistema
  2. Systemd Journal
  3. journalctl ufficiale di Systemd Journal
  4. Registrazione sicura con la tenuta del registro del diario
  5. gnome-system-log
  6. rsyslog
  7. /etc/rsyslog.conf

COMPITI DI LAB

    1. Utilizzando il diario di sistema
    2. Impostazione di un file di registro di debug completo
    3. Configurazione Syslog remota
    4. Configurazione TLS Rsyslog remota

 

ALTRI CAMBIAMENTI RHEL7

  1. Determinazione dell’associazione tra servizio e processo
  2. Monitoraggio in tempo reale delle risorse – Cgroups
  3. RHEL7 Rescue Environment
  4. File Sharing via NFS
  5. NFSv4 +
  6. Multipathing SAN
  7. Configurazione multipath
  8. Best practice per percorsi multipli
  9. Approcci alla memorizzazione degli account utente
  10. Controllo delle sessioni di accesso
  11. Tipi di modulo PAM
  12. Ordine di elaborazione PAM
  13. Autorizzazioni a grana fine con Polkit
  14. FirewallD
  15. iSCSI Target Implementations
  16. iSCSI Target Node Preparation & targetcli
  17. iSCSI Target Administration
  18. iSCSI Target Defining Storage Objects
  19. iSCSI Target LUN Administration
  20. iSCSI Target Network Portal Configuration
  21. iSCSI Target Security
  22. iSCSI Target Examples

COMPITI DI LAB

    1. Ripristino MBR danneggiato
    2. Cgroup for Processes
    3. Configurazione del server NFS
    4. Configurazione iniziatore iSCSI
    5. Percorsi multipli con iSCSI

 

PANORAMICA DELLA TECNOLOGIA DEL CONTAINER

  1. Panorama sulla gestione delle applicazioni
  2. Isolamento dell’applicazione
  3. Misurazione e controllo delle risorse
  4. Sicurezza del contenitore
  5. Sicurezza del contenitore
  6. Open Container Initiative
  7. Docker Ecosystem
  8. Docker Ecosystem (cont.)

 

COMPITI DI LAB

    1. Concetti relativi al container runC
    2. Concetti relativi al container Systemd

 

FONDAMENTI DOCKER

  1. Installazione di Docker
  2. Architettura Docker
  3. Avvio del Docker Daemon
  4. Docker Daemon Configuration
  5. Docker Control Socket
  6. Creazione di un nuovo container
  7. Elenco dei container
  8. Visualizzazione dei dettagli operativi del contentainer
  9. Esecuzione di comandi in un container esistente
  10. Interagire con un container in esecuzione
  11. Arresto, avvio e rimozione di container
  12. Copia dei file dentro/fuori dai container
  13. Ispezione e aggiornamento dei container

COMPITI DI LAB

    1. Installazione di Docker
    2. Gestione dei container
    3. Configurare un container per l’esecuzione all’avvio.

 

CONSIDERAZIONI PRIMA DELL’INSTALLAZIONE

    1. Considerazioni in fase di preinstallazione
    2. Compatibilità hardware
    3. Avvio multi-OS
    4. Considerazioni sulla partizione
    5. Pianificazione del filesystem
    6. Selezione di un filesystem

 

INSTALLAZIONE DI RHEL7

  1. Anaconda: una panoramica
  2. Anaconda: avvio del sistema
  3. Anaconda: opzioni di avvio comuni
  4. Anaconda: caricamento di Anaconda e pacchetti relativi
  5. Anaconda: opzioni di storage
  6. Anaconda: risoluzione dei problemi
  7. FirstBoot
  8. Kickstart
  9. Avvio in rete con PXE
  10. Un’installazione tipica

COMPITI DI LAB

    1. Linux Installation
    2. Automatizzare l’installazione con Kickstart

Informazioni aggiuntive

durata

3 giorni

erogazione

Flex, in Aula, On Site, Remoto